Riuscire ad ottenere informazioni non è affatto facile. Cominciamo col dire che in Toscana non esiste un registro tumori ma solo una raccolta dati relativa alle province di Firenze e Prato.

Alcuni articoli, antecedenti al 2010, riportano notizie allarmanti  sull'incidenza di alcuni tipi di cancro in Valtiberina.

In particolare, il cancro allo stomaco occupava i primi posti nel mondo. 

 

 

Tenuto conto di questi dati, decisamente

allarmanti, qualcuno avrà monitorato il numero di

nuovi ammalati e decessi per cause tumorali degli

ultimi anni?

Non siamo riusciti ad ottenere dati significativi dalle

autorità preposte al controllo.

A tal fine ci avvaliamo da tempo della consulenza

dell'ISDE (Medici per l'ambiente) che ci conferma come  

il raggiungimento di questo obbiettivo richieda ancora mesi.

 

 

Noi intanto,  direttamente e tramite i nostri sindaci abbiamo

richiesto questi dati alla nostra USL che ci ha cortesemente

e celermente risposto (primi febbraio 2016) inviandoci

però informazioni poco significative.

Queste riguardano infatti la speranza di vita alla nascita e dati

sulla mortalità e non la morbilità (incidenza) come da

noi espressamente richiesto.

I dati inviatici si riferiscono, inoltre, a valori aggregati per

l'intera Valtiberina e non ai valori dei singoli comuni, come era

stato da noi richiesto. Distinzione necessaria, quest'ultima, dato

il diverso rischio di esposizione fra paesi in collina o in fondovalle. 

Abbiamo inviato, quindi, una nuova lettera al fine di ottenere i

dati per noi rilevanti.

 

 

Riaffermiamo la necessità che i nostri sindaci e le autorità

preposte valutino attentamente i dati, e al più presto informino

la cittadinanza sull'incidenza nella nostra valle delle

patologie tumorali, malattie degenerative del sistema

nervoso centrale (p. es. Parkinson e demenza) e

malformazioni fetali.

 

 

 

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le normative prevista dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sul link al suo interno o semplicemente scorrendo la pagina verso il basso, accetti il servizio e i rispettivi cookies.