Rispondere a questa domanda è fin troppo banale ed ognuno lo capisce da sé.

La logica del profitto passa davanti all'etica, la morale, la giustizia, l'opportunità, il rispetto e molte altre cose.

È un'assurdità alla quale, purtroppo, abbiamo fatto l'abitudine ed oggi ci pare cosa normale.

Se ci fosse qualche dubbio, leggiamo la prima pagina  del sito dell’AIRC (associazione italiana ricerca cancro), che tratta le cause di morte per tumore in Italia asserendo che basterebbe:

"abolire l'uso di prodotti a base di tabacco per ridurre di un terzo i decessi per cancro" ).

Una puntata di report del 2000, mostrò un servizio sulla tabacchicoltura intitolato "Ipocrisia di stato" affrontando la questione e parlando del grave problema del fumo e dei pesticidi usati per produrre il tabacco.

     Sono passati 15 anni e nulla è cambiato.

      Vi invitiamo a visionare il Video 

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le normative prevista dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sul link al suo interno o semplicemente scorrendo la pagina verso il basso, accetti il servizio e i rispettivi cookies.